EXPORT MANAGEMENT: IL “CASO” GROM, GELATO ITALIANO NEL MONDO

Grom
Grom è un’azienda che fa gelati, nasce a Torino nel 2003 e nel giro di tredici anni cresce in Italia e nel mondo alla faccia di qualunque previsione di crisi. Dove c’è del dolce c’è buonumore e questa sembra essere la ricetta vincente di Guido Martinetti e Federico Grom (in foto), due giovani imprenditori con una filosofia di ferro orientata al green e alla tutela delle tipicità.

Diamo i numeri: 
– 33 gelaterie in Italia
– 5 all’estero
– 61 gelaterie in Italia e all’estero*
– 500 dipendenti: 63% donne e 84% sotto i 35 anni
– Nata da un investimento iniziale di 32.500 euro per socio, prestiti a fondo perduto dai genitori ed un prestito bancario di 60.000 euro, nel 2009 l’azienda ha realizzato un fatturato di 16 milioni di euro 
Sorridenti come loro nella foto e motivati. Così vogliono il personale a Grom: “Cerchiamo persone educate e perbene – si legge nel loro sito alla pagina dedicata al recruiting – con attitudine al lavoro di gruppo e al sorriso, che condividano noi noi la passione per la qualità: persone che saranno assunte con regolare contratto sin dal primo giorno di lavoro e che potranno crescere con noi seguendo l’unico valore che conta, il merito”.
Parole che fanno venir quasi le lacrime agli occhi, ancor di più quando – come in questo caso – fanno il paio con un’esperienza di enorme successo.
“L’idea è quella di applicare alla produzione del gelato artigianale un principio comune a tutti i migliori ristoranti del mondo: l’acquisto di materie prime di qualità assoluta. – si legge sul sito del gruppo – Ed è con questo obiettivo che alla fine del 2002 Guido Martinetti e Federico Grom si lanciano alla ricerca, dalle Langhe fino alla Sicilia ed al centro America, del meglio che il mondo dell’agricoltura può offrire.
I principi sono rigorosi: solo frutta fresca e di stagione, provenienti dai migliori consorzi d’Italia e dall’azienda agricola biologica mura mura di Grom a Costigliole d’Asti, nessun utilizzo di coloranti, aromi, conservanti ed emulsionanti, acqua della sorgente di Sparea come base per i sorbetti e latte fresco intero di alta qualità per i gelati, uova di galline allevate a terra e selezioni dei migliori cacao e caffè del centro America”.
Così, tra tanto buonumore e file fuori dal primo punto vendita di Torino, il gruppo ha iniziato a crescere in Italia (dove oggi conta 33 gelaterie) e nel mondo alzando le saracinesche a Malibu, New York, Osaka, Tokio e Parigi. Mica male…
Un successo che è frutto certamente di saper fare, ma anche di un giusto atteggiamento legato alla realizzazione personale e al piacere di fare, all’ottimismo.
Ecco a proposito un’intervista rilasciata da Grom e Martinetti su EconomyUp lo scorso 3 dicembre: 

“L’ottimismo è la consapevolezza, terribile e spaventosa, che possiamo prendere in mano la nostra vita. 
Non importa che desideriate scoprire luoghi inesplorati, o cambiare la storia dello sport. 
Siate ottimisti. 
Alzatevi presto, e correte dietro all’unico sole che conta: il vostro talento. La vita.  Il resto, sono palle”.
[Fonti: www.grom.it, Repubblica Lavoro e Professioni n.4 pag.62, ImpresaVDA – fonte immagini: www.grom.it] 
*Grom ringrazia (e ci corregge!)

E’ con immenso piacere che riceviamo questa email da Guido Martinetti (Grom) che condividiamo con tutti voi.

Buongiorno Lisa,
desidero ringraziarla per l’interesse verso la nostra storia e per l’entusiasmo con cui ne ha scritto; abbiamo trovato l’articolo estremamente piacevole e saremo felici di inserirlo nella nostra rassegna stampa. Mi permetto solo di farle un piccolo appunto: le gelaterie Grom in Italia e nel mondo sono 61 e non 33.

Colgo l’occasione per porgerle i miei più cordiali saluti e augurarle buone feste
  
Guido Martinetti
Descrizione: Descrizione: cid:3370413506_179905
No Comments

Post a Comment

Share This
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.