freelance guadagna online

Guadagnare online con il tuo blog. Ecco qualche suggerimento

Fai una ricerca su Google e prova a verificare quanti siti web esistono che promettono guadagni facili online. Tanti, troppi, per non pensare che la maggior parte sappia un po’ di bufala.

Sai sicuramente che lavorare gratis non è mai una buona idea (ed in questo post ti spiego come smettere di farlo), ma sai anche che avere un blog può determinare un lungo periodo di “latenza” in cui non riuscirai a tirare su neanche un centesimo dalle migliaia di parole che scriverai.

Da una parte ti dico che se ci credi veramente vale la pena di insistere con il tuo blog, specie se non è generalista, ma punta ad una nicchia di mercato specifica, dall’altra ti dico che ci vorrà del tempo ma che qualche piccolo risultato potrai ottenerlo da subito.

Naturalmente dovrai lavorare nella direzione di individuare un’audience la più possibile specifica (il discorso delle nicchie di mercato che puoi leggere anche qui) e di collegare al tuo blog i social network grazie ai quali collezionare sempre più lettori/visitatori ovvero tanti possibili utenti/clienti del tuo blog.

Una risorsa per piccoli influencer che crescono

Intanto ho scovato questo sito che si chiama Buzzoole e che dà la possibilità anche a chi non è proprio un influencer (se vuoi sapere che cos’è un influencer clicca qui) di fama nazionale di fare qualche soldino scrivendo.

Il meccanismo è abbastanza semplice e si basa sul concetto che “Content is King”: dunque – personalmente – mi piace molto.

Buzzoole è una piattaforma di social advertising tutta italiana, nata dall’ottima idea di Fabrizio Perrone e premiata (tra le altre cose) alla Battaglia delle Idee del 2012 di Ninja Marketing come startup innovativa. (qui c’è un articolo che ne parla)

La cosa è andata avanti con successo ed oggi il sito si appresta a diventare una vera occasione per quanti amano scrivere e generare conversazioni e contenuti.

Sì, ma come funziona?

Intanto è necessario iscriversi e si può fare facilmente anche a attraverso i propri profili social (Facebook o Twitter); il sistema ti chiederà poi di aggiungere i tuoi network e potrai farlo semplicemente inserendo i dati dei tuoi social e del tuo blog.

Il sistema genererà così una bella mappa della tua rete: potrai vedere quante persone raggiungi e cercare di capire ancora meglio qual è la tua audience attuale ed a che punto sei.

A questo punto sarai pronto per partecipare alle campagne offerte dai partner del network, grandi e piccoli brand. Quello che ti sarà richiesto è di scrivere uno o più articoli sull’argomento e condividerli sui tuoi social.

Cosa ricevo in cambio?

Il tuo lavoro sarà pagato in buzzoole credits che potrai convertire in soldi su Amazon: ogni campagna ti darà fino a 70 crediti (minimo 30) ed ogni 50 crediti otterrai 15 euro sul market place più famoso del mondo.

In questi giorni, tra l’altro, Buzzoole ha attivato una campagna iscrizioni per lanciare il brand e ad ogni utente che si iscriverà (attraverso questo link) il sistema regalerà subito 10 euro.

Il passaparola diventa ricchezza

Naturalmente tutto si basa sul concetto fondamentale del blogging che vuole che il passaparola sia la ricchezza più grande per un brand. Questa filosofia sta dietro buone idee com’è Buzzoole e allora perché non portarla anche dietro l’idea del tuo brand?

Se fosse una strategia basata sui contenuti la chiave giusta per il tuo successo?
Buzzoole

2 Comments

Post a Comment

Share This
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.