LA STORIA DI FABIO, L’EXPORT MANAGER CHE HA PORTATO LA GRAPPA IN INDIA



Storie di vita: Fabio l’export manager che ha portato la Grappa in India
[fonte: Corriere della Sera, 22/06/12 di Maurizio Di Lucchio]

L’unico problema che non si è posto è la traduzione della parola “grappa” in lingua hindi. Per il resto, progettare un metodo per far entrare un brand di grappe e distillati come Nardini nel mercato indiano gli ha richiesto un’analisi meticolosa di ogni particolare: gli elementi socio-economici, i fattori culturali, le difficoltà legate alla commercializzazione di alcolici in India, la percezione del made in Italy, le barriere doganali, la tassazione, le possibili minacce e così via. Ma la fatica è il lasciapassare per le soddisfazioni.
Fabio De Nadai, 29 anni di Vittorio Veneto, lo sa bene, visto che grazie al suo studio di fattibilità ha fatto vincere a Nardini il premio Nord(b)Est al miglior progetto di internalizzazione d’impresa del Nordest e a se stesso e al suo team di giovani manager un consistente riconoscimento in denaro. […]
La voglia di restare nel nostro Paese c’è, anche perché – osserva – «la percezione del made in Italy è tuttora molto alta, soprattutto per il lusso e per i prodotti di alta qualità». […]
Internazionalizzare le aziende, insomma, non è roba da vecchi e la storia di De Nadai ne è la dimostrazione. 
[…]
Ma come si mette a punto un piano per esportare un prodotto italiano all’estero? […]
[…] (Fabio e il suo team di lavoro, ndr) si sono occupati di esaminare i prezzi praticati dai competitor e il possibile posizionamento del brand. Infine, hanno stilato una matrice prezzo per fare una proiezione e capire dal costo di partenza quale può essere il prezzo finale al dettaglio in India, tenendo conto di ogni variabile. […]
«Siamo partiti da un’analisi globale sul consumo di alcol in India – dice il giovane export manager – e abbiamo individuato delle aree particolari del Paese in cui la commercializzazione della grappa poteva avere più probabilità di successo. Abbiamo lavorato soprattutto su dati presenti su database e siti web governativi e li abbiamo analizzati dal globale al particolare»
Per leggere l’intero articolo su Fabio De Nadai clicca qui
[Fonte immagine: www.superalcolico.com]
Nel prossimo articolo l’intervista al direttore di WineJob, agenzia specializzata nella ricerca e selezione di personale per le imprese del vino. 
Continua a seguirci!
No Comments

Post a Comment

Share This
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.