Master Wine Export. Parla Gasparini (AliSpa): “Mille euro a partecipante perché crediamo nell’Italia”

 Ali spa agenzia per il lavoro finanzia il master in Wine Export Management

Parla Glauco Gasparini, Responsabile Sviluppo di Ali Spa, l’agenzia per il lavoro 100% italiana che ha deciso di sostenere la frequenza al Master in Wine Export Management con un voucher di mille euro ai quindici scelti per la prima edizione.


Una partnership di raro valore, quella tra il Master in Wine Export Management e Ali Spa, una agenzia per il lavoro italiana ma ancora prima una società a totale capitale italiano, con uno spiccato interesse per il Made in Italy e per la valorizzione delle eccellenze nazionali. Non è un caso, dunque se queste due realtà si sono incontrate.

glauco gasparini responsabile sviluppo ali spa
“La nostra è una realtà nata nel 1997 – racconta Glauco Gasparini, Responsabile Sviluppo Ali Spa (in foto a sinistra) – ed oggi è tra le prime dieci aziende in Italia per fatturato e numero di autorizzazioni ministeriali. Lavoriamo in Italia e per l’Italia tenendo un particolare occhio sulle nostre specificità nazionali e sul valore del nostro ambiente. 
In questo senso – continua Gasparini – il ruolo dell’agenzia è quello di stare vicino al territorio e vicino alle eccellenze locali: non c’è un campo migliore dell’enologia per rappresentare al mondo un Abruzzo e un’Italia che vale e che cresce”.

“Viviamo in un’epoca sostanzialmente a due velocità nella quale un’agenzia come la nostra deve essere in grado di precorrere i tempi e prevedere il futuro: per questo dico che è da considerare come un passaggio innovativo la partnership tra un Master ed un’Agenzia per il lavoro. Amiamo le sfide e facciamo quello in cui crediamo”.

Enologia e agronomia come scelta di immagine


la campagna di marketing con le vigne di sfondo di Ali Spa

Quella dell’enologia e dell’agronomia è la scelta che Ali Spa ha compiuto per la sua nuova campagna di marketing affidando le grafiche della brochure ad immagini di natura, raccolti ed, ovviamente, filari di vite.
 

Una scelta dunque non casuale e che prosegue una precipua scelta aziendale, quella di affiancare il Master per Wine Export Manager: “Le aziende italiane devono concentrarsi sulla promozione dei loro prodotti soprattutto sul mercato mondiale che oggi rappresenta una opportunità grandissima. La qualità italiana piace al resto del globo ed è valorizzata, dunque è all’export che bisogna puntare, d’altro canto – scherza Gasparini – il mondo è molto più grande dell’Italia ed ovviamente presenta molte più opportunità”.

Quanto alle richieste per export manager: “Sì, ne abbiamo e stiamo curando le selezioni in questi mesi. Considerando che quello dell’export del vino è di un indirizzo relativamente recente che il mondo del lavoro offre, credo che il Master possa essere un ottimo inizio per quanti vogliono affrontare questo mestiere multiforme e sfidante”.
No Comments

Post a Comment

Share This
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.